GIUSEPPE MANDARAal TPMAN’                 ALESSANDRO ALLEGRA detto Elefantino

 

Racconto dell’esperianza di Alessando Allegra al Tria del Lago di Vico 2012

Salve a tutti

Scrivo la mia esperienza all Olimpico di Viterbo di oggi trasformato poi in un durissimo duathlon classico 10run 40 bike 5 run a causa della temperatura dell acqua sotto i 13 gradi ke per regolamento fitri nn permette di effettuare la frazione del nuoto.

 

Cmq si parte per i primi 10mila insieme ad altri 199 partecipanti e mi rendo subito conto ke sara durissima xche meta percorso di run e in salita e l altra meta in ripida discesa, un piacere per i muscoli. Mi adatto e decido di nn risparmiarmi nel mio primo duathlon classico della mia breve carriera da triathleta e chiudo i primi 9.5 (meno di 10mila alla fine) con un tempo ke mi soddisfa e che per me e un gran tempo, 37min...

 

Parentesi, la zona cambio si trovava nello sterrato e in uscita ed entrata x i cambi c era una rampa al 12% che ha mietuto tante vittime...

 

Prendo la bici e chiudo in un oretta i quasi 40 km(38) con 3 salite al 7/8% che al cambio e nei primi 3 km dell ultima frazione mi provocano un accenno di crampi, poi mi sblocco e chiudo i totali 5,5km in 23min :-( tempo alto ma la salita dopo 5giri era durissima...

 

Time totale 2h05min. 24esimo su 200 ma la delusione sta nel sesto posto nella categoria piu bastarda, S3, xche premiavano i primi 5...

 

A parte la delusione finale e la consapevolezza che quest anno la categoria nn mi dara tante soddisfazioni, devo dire che e stata un esperienza molto interessante che fa capire solo a chi gareggia fuori dalla sicilia come ci sia ancora molto da lavorare per un triathlon siciliano ad alto livello organizzativo....

         *************************************************************

Racconto di Marco Epifanio al Triathlon  Sprint di Tirrenia

 

Buongiorno a tutti triatleti,

Ieri ho iniziato la stagione con il Triathlon Sprint di Tirrenia (PI), e su consiglio del buon Orazio ho deciso di scrivere alla newsletter per raccontarvi la "singolare", ma come al solito stupenda esperienza.
Tanto per farvi capire lo scenario, Tirrenia è una cittadina al mare che si trova fra Livorno e Pisa, in una zona senza variazioni di altitudine e perciò la gara è un "piattone" dove la gente spinge e non poco!

La giornata inizia con la sveglia alla mattina e una prima occhiata fuori dalla finestra ...... E piove che Dio la mandi!
Arrivati alla zona cambio continua a piovere, e così sarà fino all'inizio della gara...vi lascio immaginare perciò i disagio a sistemarsi la zona cambio, annessi e connessi fra le pozzanghere e la pioggia che viene giù.
Dei 300 e passa iscritti molti decidono di non partire proprio anche vista la frazione di bici con 4 giri di boa...pericolosetta!

Ma noi mica molliamo!

C'era un bel po' di gente come già detto, ma soprattutto, molti Élite e quindi si preannunciava già come una gara dura.

Insomma, Inizia la gara ci buttiamo tutti in acqua (senza divisione per batterie, quindi vi lascio immaginare gli schiaffi e i calci) e ci rendiamo tutti subito conto come mai fino alla fine si era indecisi se passare a duathlon o no....l'acqua è gelida!!!
Insomma, prima che riesca a mettere la testa sotto mi ci vogliono 200m con i polmoni compressissimi! Alla fine andiamo avanti, sti cavoli, tanto al massimo ci ripescano!

Finisco la frazione di nuoto verso la metà del gruppone e si parte a bomba subito con la bici (con gente che scivola dentro e fuori la zona cambio) e li, scopro quanto tirano in un "piattone"! Mai sotto i 35km/h, il gruppo di testa tira più di 40km/h costanti.....mamma che sofferenza!
Tutto condito da un paio di belle inchiodate ai giri di boa, sperando che nessuno ti cada davanti!

Alla fine della bici (con qualcuno che si ritira, e qualcuno che "vola" e si scortica un po') ci buttiamo dritti nella corsa e via con i percorso misto strada/sterrato in un parco...il "cane", come dice il  coach, mi morde il fianco ma spingiamo fino alla fine recuperando un bel po' di posti....

Chiusura a 1:18:36,per me più che soddisfacente dopo 1 anno e mezzo di inattività, allenamento molto frazionato (...col lavoro....) e soprattutto il meteo!!!!!!

Sempre e cmq una cosa però.....non c'è miglior allenamento della gara!!!!!,

Prossima domenica, via con un'altra gara, lo Sprint di ANDORA (SV)...sperando che l'acqua sia più caldaaaaaa!
Non vedo l'ora di essere in Sicilia per questo!!!!

Un abbraccio a tutti !

Grande Coach!!

Marco EPIFANIO

 

 

 

Max   AZZARO detto Basalto al mezzoI.M.di BARBERINO del MUGELLO 1.5.12