:: A.S.D. LIFE TRIATHLON CATANIA vi dÓ il benvenuto ::

Home page   Inizio   Discipline   Giovani   Photo Gallery   Team   Eventi & Stampa  

                   

 

 
Doveroso omaggio alla Pellegrini
 
 
 
LINKS:

  Nuoto 

Il nuoto è L’UNICO SPORT VERAMENTE COMPLETO.

Il nuoto è lo sport più completo e meno traumatico, inoltre è quello che ha una componente tecnica più elevata. Questo può essere un vantaggio perché lo rende divertente, ma può rappresentare anche un grande ostacolo per chi non riesce a raggiungere un'abilità tecnica minima.
Il principiante che non sa nuotare o quasi, è bene che si iscriva a un corso di nuoto e impari una buona tecnica. Nel frattempo, può costruire una base aerobica con il ciclismo o la corsa, seguendo per 2 volte la settimana i piani di allenamento del Vostro istruttore di TRIATHLON, seguendoVi personalmente.
Per migliorare le proprie capacità aerobiche bisogna fare lunghe sessioni di nuoto a stile libero,
memorizzando una tecnica di nuotata che diventerà sempre più difficile da correggere quanto più è scorretta in partenza.
(es.ho visto persone nuotare con le magliette indossate per migliorare la resistenza NON CONOSCENDO LA TECNICA……Facendo ciò significa: NON IMPARARE MAI A NUOTARE CORRETTAMENTE )
In parole povere: prima si impara a nuotare, poi si può iniziare ad allenarsi seriamente.

IL NUOTO E’ ARTE . IL NUOTO E’ TECNICA            

Orazio Gisabella Tecnico FITRI.

Il nuoto, lo ripeto, è uno sport completo, dove si utilizzano tutti i muscoli del corpo. I muscoli maggiormente sollecitati sono i dorsali e le braccia, mentre le gambe vengono utilizzate poco, spesso solo a scopo di galleggiamento e non propulsivo. Nel nuoto la forza sviluppata dai muscoli non è massimale, nemmeno per le gare più brevi, e questo è dovuto al fatto che l'acqua non fornisce un appoggio fisso dove ancorarsi per "tirare" con tutta la propria forza, e l'atleta non deve vincere la forza di gravità, ma deve "scivolare" dentro a un fluido in assenza di gravità.
Anche per questo motivo, i muscoli di un nuotatore non appaiono grossi e definiti come quelli di un centometrista, che deve vincere la forza di gravità ed esprime la sua forza contro una superficie indeformabile. I muscoli di un nuotatore sono morbidi, elastici e affusolati, per massimizzare l'idrodinamicità e perché il nuotatore non deve esprimere una grande forza per avanzare.
A ulteriore dimostrazione di ciò, i nuotatori hanno un massimo consumo di ossigeno inferiore a quello di un runner o di un ciclista: questo significa che la potenza espressa da un nuotatore non eguaglia quella di un ciclista o di un runner. Questo influenza anche le calorie consumate, che nel nuoto molto difficilmente superano le 600 all'ora.

I PRO del nuoto
Nel nuoto il corpo è sostenuto dall'acqua e si trova in una situazione di gravità molto ridotta. La propulsione avviene per trazione e le uniche compressioni si hanno nella spinta dal bordo durante le virate. Tutto ciò abbatte la probabilità di infortunio, che si manifesta solo per chilometraggi veramente elevati e in soggetti predisposti ad infortuni alle spalle. Per evitare gli infortuni occorre curare molto la tecnica ed evitare di utilizzare strumenti che aumentano la resistenza dell'acqua come le palette, se non si è in possesso di una tecnica più che soddisfacente. Una tecnica errata spesso sollecita alcune articolazioni facilitando gli infortuni la cui probabilità è comunque molto bassa., che sviluppa tutti i distretti anatomici, dalle braccia alle gambe passando per il tronco, in modo uniforme.
Il controllo del peso con il nuoto, seppure più problematico rispetto alla corsa e al ciclismo, è efficace se viene effettuato con la giusta intensità.
Alcuni pensano che il nuoto sia uno sport noioso perché viene effettuato andando avanti e indietro, nella solitudine, guardando sempre quella striscia blu... In realtà la COMPONENTE TECNICA del nuoto lo rende uno sport molto più vario e quindi divertente rispetto alla corsa e al ciclismo dove il gesto atletico è quanto mai ripetitivo. Ovvio che andare in vasca e fare 3 km solo a stile libero è una rottura, ma nel nuoto non esiste solo il crawl, ci sono anche gli altri 3 stili, gli esercizi di tecnica e di sensibilità, gli esercizi solo per le braccia e per le gambe, le nuotate miste. Le possibilità di variare i gesti tecnici nel nuoto sono potenzialmente infinite: sfruttandole, si scopre che questo sport è molto più vario di quanto non sembri.

I CONTRO del nuoto
Il nuoto non presenta particolari controindicazioni: probabilmente è l'unico sport della triade che può essere praticato tutto l'anno, senza limiti di volume di allenamento, da tutti quanti e senza particolari rischi di infortunio. Tuttavia, amare uno sport a tal punto non è da tutti, dunque il mio consiglio è quello di praticare il nuoto insieme alla corsa e/o al ciclismo, anche perché i benefici che si hanno sono senz'altro superiori.
Di certo, il nuoto è lo sport a cui si possono dedicare più ore, considerando che lo si pratica tutto l'anno, per esempio 2 volte la settimana per 3 ore totali.
Il nuoto va praticato in piscina, che non è sempre aperta, non sempre è vicina a casa ed è spesso affollata non consentendo un allenamento ottimale. Inoltre molti hanno problemi respiratori o cutanei quando sovraesposti al cloro utilizzato per disinfettare l'acqua delle piscine.
Il fatto che il peso corporeo sia sostenuto dall'acqua consente di "barare": nuotando piano, si consumano poche calorie e non ci si allena a sufficienza.

BIMBI E NUOTO
Nelle mie lezioni Ricordo sempre ai miei futuri squaletti che Tutti noi siamo stati Nove mesi in acqua… Quindi cominciamo a stare tranquilli in vasca e viaa..si comincia a giocare…Non diventerete campioni del mondo (forse chissà’????…..) ma sicuramente imparerete a nuotare .
Gli occhi di un bimbo si riempiono di gioia quando è in sintonia con l’istruttore ed un bravo istruttore non si può permettere di perdere questa fiducia, l’elogio nel premiare e la fermezza nel correggere gli errori devono rappresentare un punto fermo nelle lezioni di nuoto.
La loro felicità è la mia .
Noi, in questa terra meravigliosa siamo circondati dall’acqua ed il sapere nuotare bene…deve essere un piacevole dovere.                                         

                                

 


Orazio Gisabella      Tecnico 2░Liv.F.I.TR I

                                                                 

 

 

IL CICLISMOclicca

IL NUOTO

IL PODISMOclicca

 

 

INFO

info@lifetriathloncatania.com

Sede Legale :Via Forlanini ,n░170
C.A.P. 95124 CATANIA
tel.3889347799
Presidente: FRANCESCO PENNISI
Tecnico Fitri e Referente: Orazio GISABELLA